NEARLY ZERO ENERGY
TECNOLOGIA A IMPATTO ZERO

LA DIRETTIVA EUROPEA  ( 2002/91/CE) "nearly zero energy" IMPORRA’ A PARTIRE DAL 2018 PER GLI EDIFICI PUBBLICI E DAL 2020 PER QUELLI PRIVATI  UN NUOVO MODO DI PROGETTARE E COSTRUIRE LE ABITAZIONI CHE DOVRANNO GARANTIRE ALTISSIME PRESTAZIONI   IN TERMINI DI EFFICIENZA E CONSUMI ENERGETICI MA SOPRATUTTI IN TERMINI DI COMFORT AMBIENTALE DEGLI SPAZI ABITATI.  

 

STRATEGIE ZERO ENERGY BUILDING :

 

  • PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CHE MINIMIZZI LE PERDITE DI CALORE DELL’INVOLUCRO IN INVERNO E IL SURRISCALDAMENTO ESTIVO. UTILIZZO EFFICIENTE DELLA LUCE NATURALE.

  • INTEGRAZIONE NEL PROGETTO DI  RISORSE RINNOVABILI ATTRAVERSO SISTEMI PASSIVI PER RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO

  • MINIMIZZARE L’USO DEGLI IMPIANTI CHE SONO MOLTO RIDOTTI (E CONSEGUENTEMENTE I COSTI) SE LE SCELTE PRECEDENTI SONO STATE COMPIUTE CORRETTAMENTE.

 

L’ATTENTA E METICOLOSA PROGETTAZIONE, LA VALUTAZIONE DELLE CONDIZIONI AMBIENTALI E CILMATICHE, L’ORIENTAMENTO, LA SCELTA DEI GIUSTI COMPONENTI, LO STUDIO APPROFONDITO DEI PONTI TERMICI E L' ERMETICITA’ SONO FODAMENTALI PER LA RIUSCITA DI UN EDIFICIO PASSIVO.